Passa al contenuto principale
Gesuiti
News
News & Eventi

Al via il Programma di ricerca “Idea – Azione” 2016 – 2017

Cinque i progetti scelti che studieranno aspetti relativi alle seguenti aree di ricerca: le aree urbane marginali e la cura delle loro diverse vulnerabilità; la migrazione; i giovani NEET (Not in Education, Employment or Training): i loro luoghi (simbolici e fisici) e il loro futuro; la questione abitativa.

Profilo dei vincitori

Antonella Elisabetta Castronovo
Dottore di ricerca in Storia e Sociologia della Modernità, è autrice di numerose pubblicazioni nell’ambito dello studio del fenomeno della migrazione. Il suo progetto di ricerca all’Istituto Arrupe studia i percorsi di inserimento sociale ed occupazionale dei richiedenti asilo del C.A.R.A di Mineo.

Vincenzo Giuseppe Luca Lo Re
Laureato in Storia e cultura dei Paesi mediterranei, collabora ad un progetto di rigenerazione urbana denominato “Trame di quartiere”. All’interno del Programma di ricerca “Idea – Azione”, approfondisce il tema della progettualità delle pratiche nel quartiere San Berillo di Catania.

Angela Solaro
Laureata in Scienze sociali, ha maturato diverse esperienze nel campo della progettazione sociale e della consulenza alla Regione Siciliana. All’Istituto Arrupe ha presentato un progetto di ricerca volto a approfondire le dinamiche di marginalità negli spazi urbani in transizione con particolare riferimento al quartiere Kalsa di Palermo.

Giuseppe Terzo
Laureato in Cooperazione e Sviluppo, ha frequentato un master in Gestione e Sviluppo delle Risorse umane. Ha maturato diverse esperienze nel settore della progettazione sociale. Per il programma di ricerca “Idea – Azione” conduce una ricerca finalizzata allo studio del fenomeno dei NEET e alla formulazione di strategie di intervento.

Luisa Tuttolomondo
Dottore di ricerca in Pianificazione territoriale e Politiche pubbliche del Territorio, ha maturato diverse esperienze nel campo della ricerca – azione. L’Istituto Arrupe ha selezionato il suo progetto di ricerca con gli operatori dello ZEN e Borgo Vecchio di Palermo per rileggere il territorio a partire dalle sue risorse.

Tag