Passa al contenuto principale
Gesuiti
News
News Senza categoria

Ripensare l'azione del volontariato: una nuova proposta formativa

Il bisogno formativo di volontari preparati rispetto al tema dell’immigrazione riceve una risposta innovativa a un duplice livello: da un lato, se ne fa carico una rete di partner esperti di un settore in continua evoluzione; dall’altro lato, l’investimento educativo su contenuti innovativi e docenze qualificate mira in realtà a valorizzare le potenzialità personali di cui ciascun volontario partecipante al corso è portatore.
Ed è su questa scia che il prossimo 23 aprile prende il via all’Istituto Arrupe un Corso di formazione rivolto ai volontari che operano in favore degli immigrati.
Il percorso formativo, promosso in partenariato con il Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo (CE.S.VO.P), il Centro Astalli di Palermo, l’Associazione Santa Chiara e col patrocinio del Jesuit Social Network (JSN) e la sede nazionale del Centro Astalli, è strutturato in dodici moduli. Esso intende valorizzare le potenzialità dei volontari, stimolandoli a sviluppare atteggiamenti, attitudini, consapevolezze e competenze di base, affinché sia garantita la qualità dell’accompagnamento dei migranti in una dimensione eticamente orientata. Ecco un saggio di alcuni moduli: “L’arte di ascoltare. Progettare l’accoglienza”, “Aspetti socio-economici del fenomeno migratorio”, “Il processo di integrazione della società: opportunità e problemi”, “Metodologie di lavoro con i target vulnerabili”.
Il Corso è gratuito per i soci delle organizzazioni di volontariato e per aspiranti volontari; per le altre tipologie di partecipanti, è previsto il versamento di una quota pari a 30 euro.
Per iscriversi, entro il 20 aprile, due le modalità alternative pubblicate sul sito internet del CE.S.VO.P:
 
modulo online
 
modulo cartaceo:
   da scaricare, compilare e ritrasmettere a formazione@cesvop.org o al
   fax 0913815499.
 
Brochure
Calendario